Frequently Asked Questions (FAQ)

 

Ho un dolore all'inguine: può essere un'ernia?
Può essere un'ernia inguinale. Per averne la certezza è utile eseguire una ecografia del canale inguinale ed una visita con il chirurgo



Mi è stata diagnosticata un'ernia inguinale: posso curarla con delle medicine?
Non esistono farmaci per la cura delle ernie. L'unico trattamento è l'intervento chirurgico



Sono stato operato di ernia inguinale ed è ritornata: cosa devo fare?
Deve sottoporsi a visita chirurgica per avere la certezza ed in caso di risposta affermativa, sottoporsi nuovamente ad intervento chirurgico (eventualmente per via laparoscopica)



L' uso del cinto o delle mutande elastiche mi possono evitare l'intervento chirurgico?L'uso di queste accortezze può permettere a volte di rinviare l'intervento chirurgico che rimane l'unica soluzione definitiva e garantita al problema dell'ernia



Esiste familiarità nelle ernie?
Si, esiste familiarità che predispone all'ernia attraverso un minor tono muscolare. La quotidianità poi determina la comparsa dell'ernia stessa



Sono stato operato all'addome ed ho un' ernia sulla cicatrice: come posso trattarla?
Questa ernia detta "laparocele" può essere trattata chirurgicamente con il posizionamento di una protesi, meglio se per via laparoscopica



Quali possono essere le complicanze dopo un'intervento di ernia?
Si possono dividere in minori e maggiori. Le prime possono essere il dolore, a volte duraturo, locale e/o irradiato al testicolo della parte operata; può comparire gonfiore del testicolo stesso; può esistere ecchimosi (il livido) intorno alla cicatrice. Le seconde (molto rare) sono l'infezione della protesi (che a volte impone di rimuovere la protesi stessa); l'emorragia; l'occlusione intestinale



Che tipo di anestesia devo fare? È pericolosa?
Lasciamo la scelta della forma di anestesia(locale con sedazione, spinale o generale) al dialogo tra paziente ed anestesista. Qualunque sia il tipo di anestesia non ci sono rischi; il pericolo non è nell'anestesia in sé ma nella presenza di eventuali altre patologie concomitanti



Dopo quanto tempo dall'operazione posso ritornare alle normali attività? Dopo quanto tempo posso ritornare a casa? Quando posso riprendere la mia attività sportiva? Il nostro consiglio è di riprendere le normali attività dopo 2 o 3 giorni dall'intervento; si ritorna a casa il giorno stesso dell'intervento o il giorno successivo se si vuole; si riprende l'attività sportiva dopo 20 giorni



La mia attività sessuale può risentire di un'intervento di ernia?
Non è previsto che ci sia alcun impatto dell'intervento sull'attività sessuale



Quali sono i rischi se non mi sottopongo all'intervento di ernia?
L'ernia può solamente crescere dando origine a dolori maggiori ed a rischi di intasamento e strozzamento, eventi questi che possono imporre un intervento chirurgico d'urgenza, chiaramente più rischioso e pericoloso